Capì, finalmente capì

Non si era ancora abituato all’idea che lo stava prendendo in giro. Del resto come sarebbe stato possibile; lui che parlava al suo cane e si abbandonava a romanticherie da adolescente. Ma quella sera, capì. Finalmente tutto gli sembrò così a fuoco, come quando un miope infila per la prima volta un paio di occhiali. Capì il tempo perso a stargli dietro; capì la nullità dei sentimenti non ricambiati; capì l’odio che il rifiuto può scatenare. Capì, e poi capì, e poi ancora capì che niente avrebbe potuto farlo desistere; neppure lo sguardo implorante di chi percepisce la fine imminente. Capì! Chiuse gli occhi, e premette il grilletto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...